Menu Chiudi

EMILIA ROMAGNA

Dal nome del console Marco Emilio Lepido che tracciò la Via Aemilia dalla quale prese il nome la Regione. Il nome Romagna, la ex Romania in periodo bizantino, fu aggiunto solo nel 1947.

PULLMAN | 3 giorni

PARMA | RAVENNA | RIMINI
3 giorni in pullman

1° GIORNO

Ritrovo dei partecipanti davanti la scuola, sistemazione in pullman e partenza per l’Emilia Romagna.

PARMA: Si presume fosse un centro abitato già nell’età del Bronzo, quindi le sue origini sono antichissime. Nel IV secolo diviene sede vescovile, ma è nel VI secolo, sotto il dominio bizantino che diventa una città prospera e florida da assumere il nome di Crisopoli, città dell’oro. Attualmente vanta un centro storico con monumenti di particolare rilievo, dal Romanico al Liberty. Molto è stata segnata dal governo illuminato di Maria Luigia, moglie di Napoleone, quando era capitale del Ducato di Parma, Piacenza e Guastalla. Dal 2003 è sede dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA). Cena e pernottamento.

2° GIORNO

Prima colazione e visita di Ravenna.

RAVENNA: Città dalle origini incerte, circondata dalle acque, è stata nel suo passato, capitale tre volte, prima dell’Impero Romano d’Occidente, successivamente del Regno degli Ostrogoti e poi dell’esercito Bizantino. Città adottiva di Dante Alighieri (qui si trova la sua tomba), possiede i mosaici più famosi al mondo. Tra i monumenti della città 8 sono presenti nella lista del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco: Battistero Neoniano, Mausoleo Galla Placidia, Battistero degli Ariani, Cappella Arcivescovile, Basilica di San Apollinare Nuovo, Mausoleo di Teodorico, Basilica di San Vitale, Basilica di San Apollinare in Classe. Altri capolavori di Ravenna sono: La Basilica di San Francesco, l’antica chiesa di Santo Spirito, la chiesa di Santa Maria Maggiore, la Rocca Brancaleone e il Palazzo di Teodorico. Cena e pernottamento.

3° GIORNO

Prima colazione e visita di Rimini.

RIMINI (Ariminum): Fondata dai romani nel 268 a.C., fu un’importante rotta di comunicazione fra il Nord e il Centro Italia. Vi partivano tre delle più importanti vie romane: la via Flaminia, la via Emilia e la via Topilia Annia. Questa città ebbe un periodo di splendore sotto Roma. Gli Imperatori che si succedettero costruirono opere prestigiose quali: l’Arco di Augusto, il teatro e l’Anfiteatro. Notevoli il Palazzo del Podestà e il Palazzo dell’Arengo. Al termine delle visite inizio del viaggio di ritorno con rientro in sede entro le ore 21.00.

FERRARA | POMPOSA | FAENZA | VALLI DI COMACCHIO
3 giorni in pullman

1° GIORNO

Ritrovo dei partecipanti davanti la scuola, sistemazione in pullman e partenza per l’Emilia Romagna.

FERRARA: Riconosciuta dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità. È una della quattro città italiane (assieme a Bergamo, Lucca e Grosseto) il cui centro storico è rimasto completamente circondato dalle mura che, a loro volta, hanno mantenuto pressoché intatto il loro aspetto originario nel corso dei secoli. Il suo monumento principale è il superbo Castello di San Michele (famoso più comunemente come Castello Estense) ed è l’unico castello Europeo con un fossato pieno d’acqua in pieno centro. Cena e pernottamento.

2° GIORNO

Prima colazione e giornata dedicata a Pomposa e Valli di Comacchio.

POMPOSA: Nel comune di Codigoro, è un’Abbazia risalente al IX secolo e una delle più importanti di tutto il Nord Italia. Ebbe una grande importanza per la conservazione e diffusione della cultura durante il medioevo grazie ai monaci amanuensi che vi risiedevano. In questa abbazia il monaco Guido d’Arezzo inventò le note musicali.

VALLI DI COMACCHIO, sotto l’aspetto paesaggistico e storico Comacchio è uno de centri maggiori del Delta del Po. Possiede una costa sabbiosa che si estende per 25 chilometri dal Po di Goro al fiume Reno. Sono molto noti i 7 Lidi di Comacchio, ognuno con un anima propria e tutti molto belli, famosi anche i suoi Ponti e Canali: TREPPONTI o PONTE PALLOTTA, del 1638, autentico emblema di Comacchio, costituisce il punto di unione tra il canale navigabile “Pallotta” ed il centro della città, il PONTE DEGLI SBIRRI del 1631, che prende il nome dalle prospicienti carceri, il PONTE DEL CARMINE, il PONTE PIZZETTI, PONTE DEL TEATRO, tutti del XVIII secolo. Cena e pernottamento.

3° GIORNO

Prima colazione e visita di Faenza.

FAENZA: Città molto antica e storicamente nota per la produzione delle ceramiche. Conserva anche notevoli monumenti nella Piazza del Popolo, edifici medioevali come il Palazzo del podestà e il Palazzo del Municipio; nella Piazza della Libertà si trova il loggiato del “Portico degli Orefici” e una fontana monumentale con sculture su bronzo del XVII secolo. La sua Cattedrale del 1474 è espressione dell’architettura rinascimentale in Romagna ed è di influenza toscana. Al termine della visita inizio del viaggio di ritorno con arrivo in sede alle ore 21.00.

La quota INCLUDE
– Assistenza in aeroporto per il disbrigo delle pratiche di imbarco
– Trasferimento dall’aeroporto alla sistemazione prescelta, e viceversa. I trasferimenti sono stati considerati da e per il luogo di arrivo più vicino alla località di destinazione. L’utilizzo di aeroporti diversi potrebbe comportare una variazione nella quota di partecipazione
– Sistemazione come da programma
– Trattamento pasti (come previsto da ogni singolo programma)
– Visite, escursioni, ingressi (come previsto da ogni singolo programma)
– Assicurazione R.C.
– Assicurazione infortuni
– Garanzia “TUTTIRISCHI”
– IVA
La quota NON INCLUDE
– Viaggio di andata e ritorno
– Tasse aeroportuali e bagagli
– Ingressi e tutto quanto non espressamente indicato

LE ALTRE DESTINAZIONI

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre informato