Magica Umbria

Pullman 5 giorni

L’origine del nome risale ai tempi remoti in cui il popolo degli Umbri abitava un vasto territorio di cui l’attuale Umbria era parte. Regione che rappresenta un vero e proprio scrigno storico e paesaggistico e riserva al visitatore esperienze e sensazioni uniche, sulla scia di panorami struggenti e memorie storico–religiose che riescono a toccare nel profondo. Conserva testimonianze dell’epoca romana, della civiltà etrusca, dell’epoca medioevale e dell’arte gotica. La ricchezza delle acque del suo territorio presente sotto varie forme: le fonti del Clitunno, la Cascata delle Marmore, i laghi Trasimeno e Piediluco, contribuisce a rendere questa terra particolarmente pittoresca.

5gg PullmanPrimo giorno - Ritrovo dei partecipanti davanti la scuola, sistemazione in pullman e partenza per l’Umbria. Soste durante il percorso a: Città di Castello, Castiglione del Lago, Corciano, Perugia.

CITTÀ DI CASTELLO: Città architettonica di spiccato carattere rinascimentale. Il suo monumento di maggior rilievo è il Duomo dell’XI sec. interessante da visitare l’annesso Museo del Duomo e tra i principali palazzi, Palazzo Vitelli Cannoniera, in tipico stile fiorentino e Palazzo Albizzini in stile rinascimentale.

CASTIGLIONE DEL LAGO: Sorge su un promontorio sul Lago Trasimeno ed è inserito tra i “Borghi più belli d’Italia”.

CORCIANO: Sul Lago Trasimeno anche lui è inserito tra “I Borghi più belli d’Italia”. Sulla collina sorge la chiesa e il Convento di S. Agostino del 1334, uno dei più importanti monumenti agostiniani esistenti in Umbria.

PERUGIA: Celebre città d’arte, ricca di storia e antichi monumenti dell’epoca etrusca, romana, bizantina. La Fontana Maggiore (del 1278) è uno dei principali monumenti della città e di tutta la scultura medioevale. Nella aree archeologiche il pozzo etrusco, l’Ipogeo dei Volumni, l’Ipogeo di Villa Sperandio, la tomba etrusca di S. Manno, il mosaico di Orfeo e le Fiere nei pressi delle antiche terme romane. La città possiede due cinte murarie: le mura etrusche e quelle di età medievale. Tra i Palazzi: Palazzo dei Priori, il Collegio del Cambio, il Collegio della Mercanzia, il Palazzo del Capitano del Popolo. Tra le chiese: la Cattedrale di San Domenico, la Basilica di San Domenico,la Cappella di San Severo, la Basilica di San Pietro. Cena e pernottamento a Perugia o dintorni.


Secondo giorno - Prima colazione e giornata dedicata alla visita di Gubbio, Assisi, Spello.

GUBBIO: Antica città dell’Umbria, conserva le Tavole Eugubine che costituiscono un’importante chiave di lettura della lingua Umbra e dell’assetto di questa città-stato tra il 111 e il primo secolo a.C. Luoghi di interesse: il Palazzo dei Consoli, in stile gotico, il Museo Diocesano, la raccolta d’arte del Convento di San Francesco, il Museo della Torre di Porta Romana e il teatro Romano.

ASSISI: Famosa in tutto il mondo per essere la città in cui nacquero, vissero e morirono, San Francesco, patrono d’Italia e Santa Chiara. La Basilica di San Francesco è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. È una città estremamente suggestiva e colma di spiritualità, con la Basilica di Santa Chiara, l’Eremo delle Carceri e la Porziuncola (S.Maria degli Angeli).

SPELLO: Cittadina inserita tra “I Borghi più belli d’Italia”. Qui si trovano i resti di un’anfiteatro romano e notevoli affreschi del Pinturicchio e del Perugino, nell’antica chiesa di Santa Maria Maggiore. Cena e pernottamento.


Terzo giorno - Prima colazione e giornata dedicata alla visita di Foligno, Cascate delle Marmore, Fonti del Clitunno, Spoleto.

FOLIGNO: Per antica tradizione “centro del mondo”. Si trova infatti, al cento della Penisola Italiana, a sua volta al Centro dell’Europa e del Mediterraneo che anticamente era considerato il centro del Mondo. Tra gli eventi più importanti la “Giostra della Quintana”. Notevole il suo Duomo del IX secolo e Palazzo Trinci del ‘300.

CASCATA DELLE MARMORE: È una cascata a flusso controllato, la più grande d’Europa. Dopo il primo salto della cascata, si trova il Balcone degli Innamorati, chiamato così perché solo un’innamorato o un pazzo può affacciarsi da lì con la cascata aperta, si gode una vista magnifica ma ci si bagna per la nebulizzazione.

FONTI DEL CLITUNNO: Un vero gioiello naturalistico dell’Umbria! Dedicate al Dio Clutumno, queste terme, già famose in epoca romana, sono state celebrate da Properzio, Plinio e Virgilio e, in tempi più recenti da poeti come Byron e Carducci e pittori come Corot. Il Tempietto del Clitumno, di probabile origine romana, conserva all’interno gli affreschi sacri e più antichi dell’Umbria, fra cui un Pantokrator dell’ottavo secolo.

SPOLETO: Antichissimo centro, abitato sin dalla preistoria. Diventata Colonia Romana nel 241 a.C. si fece ben presto fiorente e ricca di monumenti. I più importanti: la Rocca Albornoziana, simbolo della città, il Ponte Sanguinario e l’Arco di Druso, entrambi di epoca romana; il Ponte delle Torri, l’elegante casa romana di Vespasia Polla, con pavimenti e mosaici ancora intatti, il Duomo del 1067 e la chiesa di San Salvatore, tra le basiliche di origine carolingia meglio conservate in Italia. Cena e pernottamento.


Quarto giorno - Prima colazione e visita di: Norcia, Ferentillo, Terni, Abbazia di Sassovivo, Bevagna.

NORCIA: Nel comprensorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini è inserita tra “I Borghi più belli d’Italia”. Il suo patrimonio artistico risente, purtroppo, dei numerosi eventi sismici che, nel corso dei secoli, le hanno inferto danni gravissimi. I suoi notevoli monumenti, ad oggi, si concentrano attorno alla piazza Centrale e sono di sapore rinascimentale: la Basilica di San Benedetto, il Portico delle Misure, la Castellina, residenza fortificata sede della Prefettura. Nei pressi della Porta Ascolana il Criptoportico ospita reperti archeologici appartenenti alla civiltà sabina.

FERENTILLO: Situata nella parte più bella della Val Nerina, è attraversata dal fiume Nera che la divide in due nuclei: Precetto e Matterella, due Borghi caratterizzati da Palazzetti Gentilizi, artistiche Chiese e vicoli a ventaglio. Le imponenti Rocche che fin dal 1100 dominano il paese, servivano come baluardo per la difesa della Abbazia di San Pietro in Valle edificata nel 720.

ABBAZIA DI SASSOVIVO: Fondata nella seconda metà del XII secolo su una preesistente residenza fortificata dei Mendoli, si trova incastonata in un paradisiaco territorio naturale.

BEVAGNA: Un tempo nota per le tele pregiate che vi si producevano (bevagne) oggi è inserita tra “I Borghi più belli d’Italia”. Cena e pernottamento.


Quinto giorno - Prima colazione ed inizio del viaggio di ritorno con sosta a Todi.

TODI: Città etrusca, fondata tra l’VIII ed il VII secolo a.C. dagli Umbri. Il suo centro storico medievale vanta edifici sacri di prestigio come la Cattedrale di S. Maria Assunta, la chiesa di San Fortunato ed il convento di San Giovanni Battista. Fuori dalle mura si trova la famosa chiesa rinascimentale di Santa Maria della Consolazione. Di interesse anche la Rocca che con i 411 metri di altezza è il punto più elevato della città. Al termine continuazione del viaggio di ritorno con arrivo in sede entro le ore 21.00.


QUOTA DI PARTECIPAZIONE

50 paganti e 3 gratuità: € 210

Chi ha visto questo programma ha visto anche