Francia, Provenza

Pullman 4 giorni

È una regione unica della Francia che racchiude anche il Principato di Monaco. Nel Medioevo l'importanza culturale di questa provincia era tale che molti autori, come Dante Alighieri, la citarono spesso nelle proprie opere. La Provenza è nota per la lavanda, pianta aromatica che è tradizionalmente coltivata in gran parte del territorio. La Regione costituisce infine una delle grandi mete del turismo internazionale, grazie alla mitezza del suo clima, alla bellezza del suo litorale, al fascino delle sue città d'arte e all'alto livello della sua cucina.
4gg Pullman

Primo giorno - Ritrovo dei partecipanti davanti la scuola, istemazione in pullman e partenza.

AVIGNONE: La frequentazione del sito risale al paleolitico. Il suo nome (Aouenion) “città dal vento violento” risale al VI sec. a.C, sotto i Romani fu Avenio. La città è tuttora circondata dalle mura difensive e le sue case antiche conservano un grande fascino. Il Palazzo dei Papi e il Ponte di Avignone (Poin Saint Benezet) uno dei simboli della città, fanno parte del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Cena e pernottamento.


Secondo giorno - Prima colazione e visita di Arles e la Camargue.

ARLES: Situata sulle rive del fiume Rodano, il suo territorio fu abitato a partire dal I millennio a.C. I Romani comparvero nel 102 a.C. e Giulio Cesare chiamò la città Arelate. Ad oggi i numerosi monumenti romani e romantici della città sono iscritti nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità dell’Unesco. I più importanti: le Mura, il Foro (criptoportici), il Teatro Romano, l’Anfiteatro, il Circo Romano, le Terme di Costantino, la Basilica Paleocristiana, la Chiesa di Saint Trophime.

CAMARGUE: È la zona umida a sud di Arles fra il Mediterraneo e i due bracci del Delta del Rodano, ed è diviso tra Grand Rhone e Petit Rhone. È ufficialmente istituito come Parco Nazionale ricco di flora (qui fiorisce la lavanda, la salicernia, la tamerici) e fauna (uno dei pochi habitat europei per il Fenicottero rosa).

Nel suo territorio si trova Saintes Maries de la Mer, che con la sua chiesa, fortezza medioevale, è meta dei pellegrinaggi annuali del popolo Rom in venerazione di Santa Sara e Aigues Mortes (letteralmente acque morte), di grande suggestione perché ha conservato interamente la cinta di mura medioevali entro la quale è rinchiusa. Cena e pernottamento.


Terzo giorno - Prima colazione e giornata dedicata alla visita di Les Baux, Pont du Gard e Nimes.

LES BAUX: Questo suggestivo comune si trova su uno sperone roccioso a sud di Avignone ed è famoso per il suo castello sospeso sulla roccia e un dedalo di vicoli medioevali che lo rendono affascinante.

PONT DU GARD: Vicino a Remoulines nel dipartimento del Gard, attraversa il fiume Gardon e fa parte dell’acquedotto che porta lo stesso nome. Costruito da 3 serie di arcate il Ponte domina il fiume con i suoi 49 metri di altezza e 275 di lunghezza.

NIMES: Fondata come colonia romana nel 50 a.C., Ottaviano Augusto la dotò di una cinta di mura lunga 6 chilometri e rinforzata da 14 Torri, di cui oggi rimangono le due porte: la Porta Augustea e la Porte de France. Nel II secolo a.C. vi fu costruito l’Anfiteatro. I principali monumenti: Les Arenes, il Tempio della Maison Carrè, la Tour Magna e i Giardini della Fontana, che comprendono le rovine del Tempio di Diana, il Castellum punto di arrivo dell’acquedotto (famoso per il Ponte del Gard). Cena e pernottamento.


Quarto giorno - Prima colazione ed inizio del viaggio di ritorno, sosta ad Aix en Provence.

AIX EN PROVENCE: Antica capitale della Provenza, importante centro d’arte e cultura in un paesaggio di dolci colline al centro di una fertile zona agricola. Continuazione del viaggio di ritorno con rientro in sede previsto entro le ore 22.00.

Chi ha visto questo programma ha visto anche