Croazia: Rijeka, Spalato, Salona, Dubrovnik

Pullman 5 giorni

La Croazia ospita alcune tra le rovine romane più belle d’Europa: il Palazzo di Diocleziano a Spalato, le rovine archeologiche di Salona, Manastirina, luogo di sepoltura dei primi martiri cristiani. Oltre alle sue bellezze artistiche, il paese offre magnifiche bellezze naturali, tutelate da buona parte di territorio protetto: vi si trovano 6 parchi naturali e 7 nazionali tra cui quello dei laghi di Plitvice.
5gg Pullman

Primo giorno - Ritrovo dei partecipanti davanti alla scuola, sistemazione in pullman e partenza per la Croazia. All’arrivo visita di Pola.

POLA: Sorta su un antico Castelliere, si sviluppò in età romana (I sec.a.C.), fu città fiorente, dotata di prestigiose strutture urbane, fra cui un’ampio foro, un’arco trionfale, un anfiteatro e due teatri. Ad oggi l’Arena, eretta nel I secolo sotto l’Imperatore Vespasiano è il simbolo della città. Da vedere: l’Arena, il Tempio di Augusto, la Port’Aura, la Porta di Ercole, il Teatro Romano e il Castello che sovrasta l’abitato. Cena e pernottamento in Hotel.


Secondo giorno - Prima colazione e giornata dedicata alla visita di Rovigno, Parenzo, Spalato.

ROVIGNO: Il suo centro ha origini pre-romane, fu per secoli città tra le più importanti d’Istria appartenente alla Repubblica di Venezia. I monumenti più importanti della città ad oggi sono: l’Arco dei Balbi, costruito nel 1680 è l’antica porta della città; la chiesa di Sant Eufemia, la romanica chiesetta della Santissima Trinità, la più antica della città.

PARENZO: Il luogo è abitato sin dalla preistoria, nel II secolo a.C. i Romani vi costruirono un accampamento e nel 12 a.C. fu elevato a colonia romana con il nome di Julia Parentium. La pianta della città mostra ancora la struttura del Castrum romano. Le strade principali sono conservate nella forma antica. Nella piazza romana ci sono due templi, alcune case romaniche, bei palazzi gotici e veneziani. Ma il principale monumento è il Complesso della Basilica Eufrasiana, risalente al V secolo ma ampliata sotto il vescovo dell’Impero Bizantino Eufrasio. La Basilica è un Bene Protetto del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

SPALATO: Il nucleo della città vecchia si raccoglie attorno al Porto. La principale attrazione della
città è il Palazzo di Diocleziano, costruito tra il 295 e il 305 d.C. che nel VII secolo diede asilo agli abitanti di Salona in fuga. Il Palazzo è stato inserito nel Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Cena e pernottamento in Hotel.


Terzo giorno - Prima colazione e giornata dedicata alla visita di Trogir.

TROGIR (Traù in tedesco) - è una delle città veneziane più belle e meglio conservate dell’intera Dalmazia. È un piccolo gioiello, sorge su due isole collegate alla terraferma da due ponti. Il suo centro storico, risalente interamente al XIII secolo ha nella Cattedrale romanica di San Lorenzo il suo punto di maggiore interesse. Altri monumenti: la Loggia pubblica, il Castello di Camerlengo, il Maschio di San Marco, la Torre dell’Orologio, Palazzo Cippico e tanto altro ancora. Tutta la città storica è stata dichiarata un Bene Protetto del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. In serata arrivo a Dubrovnik per la cena ed il pernottamento.


Quarto giorno - Prima colazione e intera giornata dedicata alla visita di Dubrovnik.

DUBROVNIK (Ragusa): La città vanta un centro storico di particolare bellezza che figura nell’elenco dei Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco e le è valso il soprannome di “Perla dell’Adriatico”. Simbolo della città sono sicuramente le Mura, bellissime e possenti, lunghe 1940 metri, arrivando ad essere alte anche 25 metri, circondano tutta la città vecchia, incluso il porto. Altri notevoli monumenti sono: Piazza della Loggia, la chiesa di San Francesco, Palazzo Sponza, Palazzo del Rettore, il Porto Vecchio, Torre Ninceta, Fortezza Ravelin e tanto altro. Cena e pernottamento in Hotel.


Quinto giorno – Prima colazione ed inizio del viaggio di ritorno con sosta a Sebenico per la visita.

SEBENICO (Sibenik): La città è stata per secoli facente parte della Repubblica di Venezia. Ad oggi il monumento più importante, incluso nell’elenco dei Beni Protetti del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco è la Cattedrale di San Giacomo. La sua costruzione venne iniziata nel 1431 su un edificio preesistente e affidata a Giorgio Orsini. Edificata con pietre provenienti dalle isole Brassa, Cuzzolo, Arbe e Veglia è tutt’ora un monumento veramente notevole. Su di un’altura, salendo dalla città vecchia, si trovano i resti della Fortezza di San Michele che domina la città. Al termine delle visite proseguimento del viaggio di ritorno con arrivo in sede alle ore 22.00.


QUOTA DI PARTECIPAZIONE

50 paganti e 3 gratuità: € 265

Chi ha visto questo programma ha visto anche